Sorpresa in via Borgospesso

Oggi, passeggiando in Via Borgospesso, sono rimasto a bocca aperta.

Solitamente mi intrufolo dentro i portoni, i cortili per sbirciare e scovare le meraviglie. Stavolta no.

Sono entrato per caso accompagnando un amico, in un negozio di divani/arredamenti e sono rimasto sconvolto dalla bellezza: saloni completamente affrescati e conservati in modo eccellente, un museo vero e proprio. E pensate, è invece un negozio!

Chiedo qualche informazione, e scopro è un palazzo del 700, Palazzo Gallarati Scotti, una famiglia di duchi.

Costruito in stile barocco milanese, non si badò a spese per le decorazioni interne: la sala d’armi, affrescata da (udite udite) nientemeno che dal Tiepolo, incredibile!

Regala scene di guerra e pace, putti , animali e inganni ottici , scene davvero uniche, e cosa più pazzesca, un salone regala una versione barocca del Ratto delle Sabine di una bellezza sconvolgente!

Pare sia uno dei pochi palazzi milanesi ad appartenere ancora alla famiglia d'origine (evito di citofonare perchè non è il caso)

Incredibile come dopo anni questa città ancora riesca a stupire.

Tipico di Milano, le cose più belle sono come scrigni segreti nascosti.