Milano e le Madonnine.

È uno dei luoghi comuni, pensare di trovare madonnine votive per strada solo nei paesi del sud Italia.

Milano, invece è fra le città che conta più madonne in assoluto.

Il legame di Milano con la Madonna si sa, è indissolubile. Eppure se si cercano informazioni, appare sempre e solo lei, la Madonnina del Duomo. Ogni informazione tenta di sviarti sempre e solo sulla famosa Madonnina dorata.

Invece sono disseminate ovunque nella città, fra i vicoli, nelle strade, nei condomini soprattutto anni 60/70, ma l'osservatore frettoloso poche volte le nota.

Sembra agli occhi della gente quasi che Milano non abbia questa usanza come a sud.

E invece loro se ne stanno da sempre li, nelle edicole, nelle nicchie, nelle grotte, negli atri, nei cortili delle case, sono Madonnine-bambine, leggere, semplici , vestite di bianco e celeste, con le mani giunte e la coroncina di stelle in testa, che non dimostrano la loro età, mentre alcuni palazzi attorno a loro appaiono sgretolati, loro invece appaiono sempre belle fresche, con un ritocco di rosa, di celeste...insomma guai per la madonnina.

Se ne stanno li, e chissà se nei loro pressi ci fosse una telecamera per spiare tutti coloro che ci passano, quante sorprese inaspettate osserveremmo, di furtivi segni di croce, mezze riverenze anche da parte di insospettabili, o piccoli bulletti di periferia che passano davanti al volo con un segno di croce più veloce della luce, certo dopo essersi accertati di non esser visti da nessuno altrimenti che figuraccia (penseranno).

Ma c'è in tutta Milano una madonnina in particolare, che in passato era venerata come una star, per via di un miracolo... ma questa è un'altra storia, e ve ne parleró un'altra volta.

W la madunina.