top of page

La Garibaldina.

Siamo a ridosso del quartiere Lambrate, in via Rombon, dove circondata da grossi palazzoni del dopoguerra si annida, coperta dagli alberi del viale e dalla vegetazione, villa Busca Serbelloni, oggi protetta dalla Sovraintendenza, edificata nel tardo XVII secolo dai nobili Serbelloni, la zona in quel periodo fu luogo di delizia per famiglie aristocratiche che all'epoca vi edificarono diverse ville oggi non piú esistenti.

Ma è la sua storia ad essere sinistra: pare che Patrizia Serbelloni, usasse questa villa di delizia per le sue scappatelle extraconiugali, il suo consorte un giorno si presentó qui sorprendendo la moglie con 2 dei suoi amanti, successivamente assoldó un sicario per far soffocare sua moglie e i suoi amanti. La donna fu murata qui. Nessuno ha mai smantellato la villa per cercarne il corpo. Leggenda vuole ovviamente che il suo spirito dimori ancora qui.

La villa è architettonicamente molto bella e interessante, oggi al suo interno c'è uno studio di architettura, ed è possibile visitarla in occasioni come il Fuorisalone. Se capitate in zona vale la pena darci un occhio! Viene soprannominata anche "la garibaldina" perchè nel 1800 Garibaldi dimoró qui per diversi mesi.


Comments


bottom of page