top of page

La chiesetta delle lucertole

È la chiesa più piccola di tutta Milano.

Praticamente un buco!

È sopravvissuta negli anni a diverse amministrazioni comunali che volevano abbatterla, ma con tenacia i residenti del quartiere Lorenteggio dov'è ubicata si sono sempre opposti, spuntandola.

Praticamente è ridotta a una sorta di spartitraffico, vista da fuori sembra un piccolo deposito.

Eppure questo "buco", fu costruito intorno all'anno 1000 come cappella della vicina cascina/monastero dai monaci Benedettini, cui subentrarono poi gli Olivetani.

Conserva al suo interno un piccolo prezioso velario medievale!

Utilizzata come chiesa fino al 1950 venne dismessa e lasciata al più completo abbandono e abitata solo da molte lucertole, da qui il soprannome di “Gesétta di lusert" la "chiesetta delle lucertole".

Diversi personaggi storici sono legati a questa chiesina: Barbarossa la risparmiò dalla demolizione, Napoelone la usò come deposito delle armi, Federico Confalonieri ne fece un covo dei Carbonari che vi arrivavano attraverso un cunicolo segreto che la collegava un tempo alle mura della città.

Così minuscola ma così piena di storia se quelle mura potessero parlare!

Da un sopralluogo fatto nei giorni scorsi, ho avuto modo di parlare con una signora che abita al Lorenteggio da quando era bambina.

Mi comunica che gli anziani della zona si tramandano la storia che l’affresco della Madonna, coperto per tre volte da una imbiancatura , quando si voleva utilizzare la cappella come abitazione, riaffiorò più nitido che mai.

Dopo questo evento, giudicato prodigioso dai contadini del borgo degli anni 50 (probabilmente dovuto ad una reazione chimica e a una pessima resa del materiale utilizzato per imbiancarla), si abbandonò l’idea di utilizzare l’oratorio come abitazione e si continuò a venerare questa Madonna rivolgendosi a lei per chiedere ogni tipo di grazia. La devozione verso quest' affresco è ancora molto sentita: ne sono testimonianza i mazzi di fiori a volte depositati e i lumini lasciati davanti alla chiesetta, che è chiusa al pubblico e viene aperta solo in occasione di alcuni eventi.

Anche dei buchi apparentemente piccoli e all'apparenza insignificanti, spesso nascondono piccole perle della nostra storia.

Mai soffermarsi alle apparenze

Divulgate sempre anche queste piccole cose, da questo spesso dipende la loro sorte.

Lei se ne sta li mentre il mondo attorno avanza, come una piccola vecchietta... chissà se potesse parlare quante ne racconterebbe.


Comentários


bottom of page